FORTE DEI MARMI 4 – FERRARA 3

Sconfitta di misura per gli estensi in casa dei Wolves di Forte dei Marmi

Ancora una sconfitta di misura per il Ferrara Hockey in casa dei Wolves di Forte dei Marmi dopo una partita intensa che ha messo in evidenza quelli che sono i limiti della squadra ferrarese.

69

Si sapeva che la discesa a Forte dei Marmi poteva presentare delle insidie e a testimonianza di ciò c’era la vittoria ottenuta dai toscani la scorsa settimana a spese del Modena, ma il Ferrara Hockey veniva dato come favorito.

Parte l’incontro e tutto sembra andare nella direzione di chi aveva pronosticato la vittoria degli estensi. Dopo circa 5 minuti di gioco è infatti Raffaele Zabbari ad aprire le marcature per il Ferrara con un tiro preciso che si va ad infilare nel sette della porta avversaria.

I Ferraresi continuano a fare il loro gioco applicando bene gli schemi e le uscite di zona provati in allenamento e dopo due soli minuti raddoppiano con Luca Sartore.

102

Forse i ragazzi di coach Frizzi ritenevano a questo punto di potere dominare l’incontro ma non avevano fatto i conti con la caparbietà e la voglia di rimonta dei toscani che al minuto 19,10 accorciano le distanze con il 14 Luca Bellè e al minuto 20,40, pur trovandosi in situazione di inferiorità numerica, approfittano di uno svarione della squadra estense che si fa soffiare il disco e consente al N 3 Sanna Federico di presentarsi tutto solo davanti al portiere del Ferrara e di arrivare al pareggio.

Sullo scadere del tempo, grazie ancora a Luca Sartore i ferraresi segnano di nuovo e si va al riposo sul 3 a 2 per il Ferrara.

Pareva che il pericolo fosse stato superato, invece alla ripresa del gioco ecco che si ripete il copione delle ultime gare.

Il Ferrara Hockey manovra molto, gestisce il gioco ma conclude in maniera approssimativa e assolutamente non precisa, esponendosi così alla rimonta degli avversari che prima pareggiano con Pardini e poi è Sarteschi a 8 minuti dal termine a segnare il goal della vittoria.

I tentativi di recupero dei ferraresi si rivelano vani, con un gioco nervoso, non più produttivo nonostante il maggiore spessore tecnico della squadra estense.

Da segnalare una chiamata arbitrale che non si può dire sia stata completamente ininfluente ai fini del risultato della gara; infatti a due minuti e mezzo dalla fine l’arbitro espelle Frizzi per un fallo molto dubbio, lasciando così il Ferrara Hockey in inferiorità numerica e smorzando ulteriormente le velleità di recupero.

208

I prossimi due appuntamenti per il Ferrara sono quanto mai impegnativi.

Il primo è il 9 gennaio in casa contro i Mammuth di Roma e la settimana dopo si concluderà il girone di andata con la trasferta di Modena.